4Ru Impex s.r.l. è un’azienda di esportazione, creata nel 2006 da alcuni produttori di vino italiani, con l’obiettivo di gestire l’export dei prodotti e sviluppare in primo luogo il mercato dell’Europa dell’Est, i mercati del Bric, e poi il resto del mondo. Il mercato di maggior interesse è attualmente la Federazione Russa, ma negli ultimi tempi è stata raggiunta un’importante presenza importante nella Repubblica Popolare Cinese e anche sul mercato del Brasile. Abbiamo concentrato le nostre risorse nell’export per portare una vasta gamma di vini italiani in tutto il mondo: Grazie a questo, forniamo prezzi migliori, un catalogo più ampio e servizi specifici sulla singola spedizione, facendo risparmiare tempo e soldi nell’ambito delle esportazioni.

Rappresentiamo tre produttori italiani con una vasta gamma di prodotti differenti.

  • ANTICA CANTINA BOIDO – azienda situata in Piemonte specializzata in spumante, Moscato e Asti, vini bianchi fermi e rossi (www.boidovini.it)
  • CASABELLA – azienda situata in Emilia Romagna, Colli Piacentini, specializzata in Lambrusco, Malvasia, Moscato, Bonarda di elevato livello con un ampia dotazione di vini fermi di media ed elevata gamma (www.cantinecasabella.com)
  • BONACCHI – azienda situate in Toscana specializzata in Chianti, Brunello di Montalcino, SuperTuscans and altri vini toscani (www.bonacchi.it)

NUMERI

  • 5 000 000 Euro di fatturato
  • 10 paesi in cui esportiamo
  • 50 clienti in tutto il mondo
  • 15 marchi registrati
  • 100 vini

REGIONI E VINI

Il Piemonte si trova nel nord-ovest d’Italia, terra di castelli, vigneti e colline romantiche avvolte nella nebbia. Le Alpi si protendono al di sopra della regione, ed il suo nome FA infatti riferimento a questo. Il Piemonte è spesso chiamato la “Borgogna d’Italia”, in quanto è universalmente famoso per i suoi vini e la sua straordinario gastronomia (è la zona di origine del famoso tartufo bianco). La vinificazione in Piemonte è spesso a livello artigianale; la produzione è microscopica, soprattutto per i vini di alta qualità, e la maggior parte delle cantine sono a conduzione familiare. I vigneti tendono ad essere molto piccoli e ottimamente curati.

Il Piemonte produce più vini DOC/G in volume rispetto a qualsiasi altra regione italiana, con quasi il 84% di tutta la produzione del vino entro aree che rientrano nell’ambito di una denominazione DOC/G. La zona non ha alcuna classificazione Indicazione Geografica Tipica (IGT), in contrasto con la Toscana, dove i vini IGT o Supertuscan  costituiscono una parte significativa della produzione.

Alcune varietà locali sono realizzate in Piemonte con il nome del vitigno e della città indicato sull’etichetta. Alcuni esempi includono DOC Barbera d’Alba, Barbera d’Asti e Dolcetto di Dogliani realizzato interamente dal Barbera e Dolcetto rispettivamente.

Quello che la  Borgogna fa con il Pinot Nero, il Piemonte fa con Nebbiolo – non l’uva più coltivata della regione, ma quella che ha dato il maggior  contributo alla qualità e la reputazione del suo vino. Il terzo vitigno rosso  del Piemonte è il Dolcetto. Ha diverse DOC ottenuti esclusivamente da esse: Dolcetto d’Alba, d’Acqui e di Ovada

Anche se è famosa per i suoi corposi vini rossi tannici, a base di Nebbiolo, il più grande successo del Piemonte negli ultimi dieci anni è stato il dolce, bianco, frizzante Moscato d’Asti.

L’Emilia-Romagna è una ricca e fertile regione del nord Italia e una delle regioni vinicole più prolifiche del Paese. Con 240 km di larghezza, si estende quasi all’intera larghezza della penisola settentrionale italiana. Nove miglia di Liguria è tutto ciò che separa l’Emilia-Romagna dal Mar Ligure, e ne fa l’unica regione italiana con influenze sia dalla costa est che dalla costa occidentale. All’interno della regione sono presenti climi e terreni nettamente diversi, dalle colline Emiliane a Occidente, influenzate dagli Appennini, alle pianure della Romagna a est di Modena e Bologna. È difficile caratterizzare i vini di questa regione, se non per dire che la regione è unica nella sua diversità.

Il più noto vino emiliano è il Lambrusco, il delicato rosso frizzante i cui migliori esempi raramente si trovano all’estero. Nella sua regione d’origine è bevuto come vino secco, ottimamente abbinabile con la cucina locale, mentre i prodotti che vengono esportati tendono ad essere di gusto dall’amabile al dolce. Tuttavia, i migliori vini di Romagna DOC sono in gran parte basati sul Sangiovese rosso.  Le varietà moderne hanno raggiunto grande profondità e sapore e sono capaci di invecchiare maestosamente.

In quanto ai vini bianchi, Albana e Trebbiano, che sono coltivati in abbondanza intorno alle colline di Imola, Cesena e di Rimini, sono prodotti significativi. Il Trebbiano prodotte in zona Romagna DOC è nativo della zona ei suoi vini tendono ad essere un livello superiore sui Trebbiani più spesso neutri provenienti  da altre regioni. L’Albana di Romagna è una specialità locale nota per essere stato il primo DOCG d’Italia fra i vini bianchi. Questo DOCG copre tutta la gamma dal secco all’amabile al dolce e offre anche un passito intrigante. Oltre ai 20 DOCG e DOC ci sono 9 IGT in regione.

La Toscana è la più celebre fra tutte le regioni vinicole italiane, grazie al fascino romantico delle sue dolci colline infinite, le strade di campagna, i cipressi e i magnifici borghi. Ma anche senza tutto questo, la Toscana ha una reputazione basata su vini universalmente celebri  come il Chianti, il Brunello di Montalcino e Vino Nobile di Montepulciano.  Come è il caso di quasi tutte le 20 regioni d’Italia, la Toscana ha una lunga storia legata al vino, che può essere fatta risalire fino al V secolo a C.

Oggi, la Toscana è uno delle più famose e prolifiche regioni vinicole in tutta Europa. I suoi vigneti producono una vasta gamma di prodotti riconosciuti a livello internazionale in vare tipologie, che vanno ben oltre i celebri rossi, e comprendono anche bianchi secchi come la Vernaccia di San Gimignano e vini dolci sia bianchi (Vin Santo) che rossi (Elba Aleatico Passito). I migliori vini della regione sono ufficialmente riconosciuti e protetti da una serie di riconoscimenti DOC e DOCG.

Il clima è un fattore vitale per questa regione per qualità e varietà della produzione vinicola. Al clima tiepido delle zone costiere temperate si contrappongono le zone interne (in particolare le dolci colline per cui la regione è così famosa), dove la maggior escursione termica diurna aiuta a mantenere l’equilibrio degli zuccheri, dell’acidità e degli aromi delle uve. Una varietà che vive in particolare su questi vigneti di collina è rosso caratteristico della Toscana, il Sangiovese. Probabilmente la più importante di tutte le uve da vino italiane, il Sangiovese è la varietà pilastro di quasi tutti i migliori rossi della Toscana.

Con l’ascesa dei Super Tuscans, il più famoso dei quali proviene da Bolgheri, anche il Cabernet Sauvignon è diventato un vitigno importante in Toscana.

(© Wine-Searcher)

I NOSTRI CLIENTI:

  • Importatori e Distributori
  • Catene di vendita e Supermarket
  • Enoteche
  • Hotel, Ristoranti e Bar
  • Compagnie aeree e di navigazione

LOGISTICA

Utilizzimo tutti i tipi di mezzi per il trasporto:

  • Camion
  • Navi
  • Aerei

SERVIZI

Molti anni di esperienza nell’export ci aiutano a gestire al meglio in poche ore tutti i documenti richiesti per la vendita

CONTROLLO DI QUALITA’

I nostri produttori comunicano tutti i giorni con laboratori interni ed esterni per controllare la qualità del vino

PREMI

Molti dei nostri vini hanno vinto premi internazionali dz Decanter, Wine Enthusiast, Wine Spectator.

 EXPO

Abbiamo sempre un nostro stand in queste Fiere:

  • PRODEXPO (Russia, Moscow)
  • PROWEIN (Germany, Dusseldorf)
  • VINITALY (Italy, Verona)
  • Vinexpo (France, Bordeaux)
  • Vinexpo (Honk-Kong)